Home page


Dove siamo


Chi siamo


Mail

Se
non si ha la certezza di quando il tabacco venne coltivato per la prima volta, la si ha tuttavia sul dove.
Le popolazioni indigene americane, oltre ad essere le prime ad averlo coltivato, furono anche le prime a fumarlo, il tabacco, che con ogni probabilita' giunse dalla penisola messicana dello Yucatan. Si hanno notizie anche del suo utilizzo da parte dei Maya, i quali lo piantarano sia in America meridionale , che settentrionale.
Naturalmente il viaggio di Colombo nel 1492 lo rese famoso in tutto il mondo, in questo modo coloro che effettuarono viaggi simili al suo (spagnoli in particolare) ne fecero una vera e propria abitudine. L'origine del termine tabacco e' incerta: alcuni sostengono derivi da tabago (nome di un'isola dei Caraibi), altri invece da tabasco (una provincia messicana). All'inizio del XIX° secolo, oltre ad essere importata negli USA, la produzione di sigari cubani stava per decollare verso gli altri paesi. Ormai il mondo intero si apprestava a fumare il sigaro.
Come gia' e' stato detto, il sigaro divenne una vera e propria usanza, tanto da modificare la societa': ad esempio sui treni vennero aggiunte carrozze per fumatori e negli alberghi vennero predisposte sale apposite. Anche l'abbigliamento ne risulto' modificato con l'introduzione della giacca da "smoking" per evitare che gli abiti prendessero l'odore di fumo. Successivamente, si inizio' a fumare il sigaro dopo cene insieme ad un bicchiere di brandy divenendo una vera tradizione e culto. Il sigaro tuttavia restava un prodotto molto costoso e non fruibile da parte di tutti; soltanto con le tecniche innovative nella produzione si riusci' a fabbricare sigari economici.
Questa svolta nella produzione consenti' inoltre di poter effettuare una differenziazione delle marche e delle dimensioni e di introdurre la scatola e l'anello.
I sigari stavano a mano a mano entrando a far parte dell'economia di ogni paese, diventando una sorta di "business" e arrivando ad influenzare le scelte politiche. Ad esempio Fidel Castro impose l'embargo statunitense su Cuba, evitando l'importazione legale di tabacco negli USA.
I migliori sigari cubani sono tuttora prodotti esclusivamente per Fidel Castro che usa farne omaggio ai Capi di Stato e ai Diplomatici in visita nell'isola
.